Zanzibar - Copertina

Zanzibar è la meta perfetta per rilassarsi in spiaggia e abbronzarsi al sole, ma approfitta del viaggio per scoprire l’isola e la sua cultura con queste 3 escursioni da non perdere a Zanzibar!

A Zanzibar le escursioni vengono organizzate sia dalle Agenzia di Viaggio, sia dagli Alberghi, che dai Beach Boys e spesso sono identiche. Noi ci siamo affidati ai Beach Boys, come abbiamo fatto in Kenya, e ti consigliamo di farlo anche te. Per capire meglio chi sono i Beach Boys ti rimandiamo all’articolo dedicato: qui! 

Zanzibar - Heart

Ci sono escursioni di tutti i tipi: dalla giornata passata a fare snorkeling e nuotare con i delfini, all’aperitivo in barca per godersi il tramonto!
Se non hai ancora deciso le tue escursioni prima di partire, avrai davvero l’imbarazzo della scelta, ma ti aiutiamo noi a scegliere!

1. Prison Island

Durata: giornata intera
Distanza: 150km

Si tratta di un’escursione in barca con partenza da Stone Town, quindi se alloggi come noi in una zona diversa, come Nungwi, la tua escursione inizierà con un viaggio in macchina di 1 ora e mezza.
Arrivati al porto di Stone Town e imbarcati su una barchetta tipica zanzibarina si punta verso il mare, verso Prison Island.

Zanzibar - Prison Island

L’Isola Prigione

Prison Island è una famosa isola dell’arcipelago di Zanzibar che deve il suo nome appunto alla prigione costruita su di essa. Nel XX secolo con il dilagare della febbre gialla venne convertita in Ospedale di quarantena. In realtà, infatti, l’isola si chiama adesso Quarantine Island. Oggi sull’isola vive una colonia di tartarughe giganti. La tradizione racconta che siano tutte discendenti dalle prime quattro offerte in dono dalle Seychelles. Su Prison Island si può visitare la vecchia prigione e fare qualche scatto alle tartarughe giganti che vivono qui immerse nella natura.

Zanzibar - Nakupenda Giugi

2. Nakupenda, l’isola che non c’è

Durata: giornata intera
Distanza: 120km

Anche per questa escursione in barca si parte da Stone Town, quindi se alloggi come noi in una zona diversa, come Nungwi, la tua escursione inizierà con un viaggio in macchina di 1 ora e mezza. 

Zanzibar - Nakupenda Stella Marina

Nakupenda in swahili vuol dire “Ti Amo” ed è un’isola paradisiaca! E’ anche chiamata l’isola che non c’è perché è una lingua di sabbia su cui si può sbarcare solo con la bassa marea e che scompare mano a mano che la marea risale. A Nakupenda si può fare snorkeling o prendere il sole e sicuramente fare un sacco di foto! Oltre allo spettacolo “naturale” di questo luogo, l’escursione prevede il pranzo su questa lingua di sabbia.

Zanzibar - Nakupenda pranzo

Ed è uno spettacolo ammirare i beach boys che preparano il pranzo tipico zanzibarino con riso accompagnato da aragoste, cicale, polpi, calamari!

Zanzibar - Mnemba 2

3. Mnemba

Durata: giornata intera
Distanza: 40minuti in barca da Nungwi

Mnemba è un’isola privata, anzi l’isola privata con la “I” maiuscola, visto che pare l’abbia comprata il Sig. Bill Gates in persona. Non si può sbarcare e attraccare sull’isola a meno di non soggiornare nell’esclusivo resort da 1500€ a notte. La pena per lo sbarco, volontario o accidentale è salatissima e bisogna starci attenti. Si può però stare intorno, a più di 200 metri, e fare snorkeling per ammirare tutta la fauna marina. La zona è famosa, infatti, per la barriera corallina e per la possibilità di avvistare tartarughe marine e delfini. Dopo aver fatto snorkeling si risale sulla barca e si va verso la costa su una spiaggia bianchissima dove si prepara il pranzo a base di pesce e crostacei.

Zanzibar - Mnemba

Il viaggio di ritorno è ancora più spettacolare se possibile! Si risale in barca, ci si allontana un po’ dalla costa e si spiegano le vele al vento tornando verso casa.

Da non perdere! (per nessun motivo)

Non hai nessuna scusa! Se vai a Zanzibar o in Kenya DEVI andare in una scuola, in un asilo, al centro del paese e portare qualcosa ai bambini!
Sicuramente, se porti biscotti, i bambini saranno molto conteni. Ma se veramente vuoi essere utili porta quaderni, pennarelli, penne, matite. Insomma, tutto quello serve a scuola a dei bambini! 

Zanzibar - Bimbi

Non è una vera propria escursione, ma te la consigliamo per vedere e toccare con mano la vita reale, un pò lontana dai lustri del turismo, ma i viaggi, secondo noi, oltre a una vacanza, sono un’ottima scusa per conoscere culture diverse.

E tu? Che escursioni hai fatto a Zanzibar?!

Condividi!!
  •   
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.